Nunzia Alemanno

Durante la spasmodica attesa di vedere pubblicato il mio romanzo ho pensato bene di fare incetta di romanzi fantasy di altri autori esordienti italiani per due semplici ragioni: la prima per rendermi conto di cosa offrisse il panorama italiano, insomma la concorrenza; la seconda per capire se il livello del mio scritto potesse in qualche modo essere all’altezza degli altri.

Ebbene, il primo capitolo della saga Il dominio dei Mondi: L’egemonia del drago è stato uno dei primi romanzi che ho acquistato su Amazon e letto tutto di un fiato rimanendo stupito dalla fluidità della narrazione, dalla originalità della storia e dalla caratterizzazione dei personaggi. Insomma, dopo aver letto questo libro ho pensato che forse era meglio non fare paragoni, ogni scrittore ha il suo stile e che avrei dovuto continuare a leggere gli autori fantasy italiani perché mi sarebbe piaciuto che anche gli altri autori mi leggessero e parlassero di me.

Come avrete capito il libro mi è piaciuto fin da subito; l’autrice riesce a districarsi con eleganza tra i molti protagonisti in un mondo parallelo a quello in cui viviamo, utilizzando continui flash back, creature leggendarie come draghi e unicorni e la giusta dose di magia. L’inizio cattura immediatamente l’attenzione e la fantasia del lettore, poi il romanzo procede con un po’ di lentezza fino ad esplodere nel momento in cui tutti i tasselli vanno finalmente al loro posto. Anche l’epilogo si è rivelato all’altezza delle aspettative.

In conclusione, adesso che è uscito il secondo capitolo, sono proprio curioso di conoscere cosa abbia da raccontarci Nunzia Alemanno!

egemonia-draghi

Karl Overgaard è un brillante bambino di appena sei anni. Vive a Silkeborg, in Danimarca, insieme alla madre, Karen e la nonna, Amanda. In seguito ad alcuni strani avvenimenti (la voglia dietro la nuca che, inspiegabilmente, inizia a sanguinare e l’orrenda visione di un drago fuori dalla finestra della sua camera), Karl all’improvviso e misteriosamente, scompare.
L’ispettore Johan Kallen si prende carico delle indagini, ritenendo Karen, a causa degli strani disturbi psichici che la affliggono, la sospettata principale per la scomparsa del bambino.
Il destino di Karl è legato a quello di Ambra, una giovane fanciulla di Castaryus. Qui, in questo piccolo mondo disperso nella galassia di Ursantia, subiranno la persecuzione di Elenìae, una maga perfida e spietata dai poteri illimitati che brama al dominio assoluto. Per conquistare tale supremazia, la sanguinaria strega dovrà distruggere l’onnipotente divinità di Castaryus, il Drago, che governa su tutti i popoli da più di duemila anni. Ed è così che Elenìae dà inizio alla caccia di coloro che potranno rendere possibile il suo spietato sogno di potere. Le prede sono i cuori pulsanti del bambino e della giovane Ambra, da immolare durante un rito sacrificale. Anche la voglia sulla nuca di Ambra aveva cominciato a sanguinare, proprio come avvenne al piccolo Karl prima della sua scomparsa. Che cosa può accomunare due persone appartenenti a due mondi cosi diversi e così lontani?
Intorno a loro ruotano le vicende di re, maghi e forti guerrieri, storie d’amore che appassionano, avventure che lasciano senza fiato. La disperazione condurrà una madre alla follia (è veramente pazza? O è divenuta cosciente di quel mondo in cui il figlio è stato trasportato e vuole andare a tutti i costi a riprenderselo) e non mancherà l’impegno di coloro che, per proteggere Ambra e il piccolo Karl, non si risparmieranno nella lotta mettendo in gioco la propria vita.

Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=PnmxKJJqg5s