Mariano Lodato-Luce e Tenebre

EQUILIBRI (vol 1):

lodato

Il caso non esiste! Il destino non esiste!
Eppure la vita di ognuno non è altro che un caotico mix di casualità, scelte e predestinazione. Matteo Malpieri, un giovane come tanti, lo scoprirà a sue spese. Un evento imprevisto lo catapulterà in una realtà decisamente diversa dalla sua. Nel corso del suo viaggio ultraterreno, il suo equilibrio interiore verrà sconvolto più volte dalla grande conoscenza cui verrà messo a parte. Darà prova di sé per poter conoscere ciò che l’attende. Imparerà, infine, che l’Equilibrio del tutto si poggia sul confronto perenne tra due forze contrapposte.

 

 

Conosco l’autore tramite il blog Universi Paralleli e un canale YouTube (Libri Riflessi) dove il buon Mariano esercita il ruolo di “Ignaro Lettore” e orchestra a dovere un gruppo di blogger che hanno recensito il libro del giorno per farne una disamina completa. Avendo saputo di alcuni suoi scritti in circolazione non ho potuto fare a meno di acquistarli ed Equilibri è il primo che ho letto.

Cominciamo dalla copertina: semplice, efficace; il bilanciamento tra luce e tenebra è davvero azzeccato e associato con il titolo. Leggendo poi la quarta di copertina mi aspettavo tutta un’altra storia; ero convinto di trovarmi di fronte a un qualcosa di psicologico, non immaginavo proprio un urban fantasy così complesso. Non si tratta del mio genere preferito e all’inizio ho fatto molta fatica a entrare nella storia e ad apprezzare lo stile dello scrittore: molto descrittivo e con tante riflessioni del protagonista durante lo svolgersi dei fatti, quasi che l’autore non fosse sicuro di far arrivare il messaggio al lettore soltanto tramite descrizioni e dialoghi.

Con lo scorrere delle pagine però, l’autore acquista consapevolezza dei propri mezzi e trasporta il lettore nell’eterno scontro tra il bene e il male. I primi capitoli vissuti attraverso gli occhi e le emozioni di Matteo cominciano a rivelare la vera direzione della trama, comunque semplice e lineare. Ogni dubbio viene dissipato e spiegato, il lettore cresce insieme ai personaggi, prende coscienza dei loro turbamenti, capisce cosa ha li ha spinti a prendere determinate decisioni fondamentali ai fini della storia.

Mariano Lodato scrive molto bene e per chi lo ha sentito parlare seguendo il suo canale youtube ritrova moltissimo di lui in ogni pagina. Battute, riflessioni, tenacia e pignoleria caratterizzano al meglio i protagonisti rendendoli umani. Sono persone reali: ragazzi e genitori,  con i loro timori, responsabilità e sogni. Persone sottoposte a prove molto dure per rivendicare concetti importantissimi come la vera amicizia nelle difficoltà, l’amore, gli affetti familiari e i diversi modi in cui alcune persone manifestano le loro emozioni; la curiosità e il desiderio di sapere nonostante tutto; il libero arbitrio. Concetti che possono pesare come macigni nella fluidità di un testo ma che Lodato tratta sfumandoli, con il sorriso sulle labbra, sdrammatizzando.

Eppure ho esordito dicendo che questo è un urban fantasy, o forse paranormal fantasy o forse fantastico… alla fine sono etichette pure e semplici e non aggiungono niente al testo. Ad ogni modo, nonostante l’autore si concentri molto sul lato introspettivo dei personaggi e i contrasti interiori che li caratterizzano, la storia si evolve e trascina in un’altra dimensione dove i canoni classici delle religioni umane vengono filtrati e rovesciati secondo una prospettiva che di canonico non ha niente. L’autore non si schiera per una o per l’altra religione ma modernizza il concetto di lotta tra bene e male trasponendola agli angeli e relegando il creatore a un ruolo quasi marginale. E’ così che un argomento banale diventa originale e credibile, un dramma interiore si trasforma in una prova da superare per mantenere l’equilibrio tra le due forze in lotta, la redenzione è possibile così come lo sprofondare nella sponda sbagliata… niente è statico, tutto si evolve e può cambiare da un momento all’altro.

Anche l’interruzione del primo libro è accettabile, non sono accadute molti eventi ma il lettore è incuriosito al punto giusto per voler andare avanti e capire cosa succederà dopo tutta l’aspettativa creata. Ho apprezzato tantissimo alcuni flashback nella vita dei protagonisti, storie nella storia che potrebbero sembrare ininfluenti, eppure secondo me aggiungono moltissimo.  Un romanzo ben scritto, un po’ lento all’inizio che comunque non ti molla un attimo, fa riflettere e porta il lettore a pensare come si sarebbe comportato, cosa avrebbe scelto di fare nei punti chiavi del romanzo.

Il buon Lodato è promosso, quattro stelle su cinque sono un ottimo biglietto da visita e a chi piace il genere sono sicuro che non ne rimarrà deluso. Sono molto curioso di leggere il seguito perché Equilibri ha preso forza e spessore con lo scorrere delle pagine e se il seguito continua come è finito il primo libro…

Se volete acquistare il libro ecco qui il link su Amazon: Equilibri-Luce e Tenebre (vol 1)

 

Annunci