A che punto sono?

Buonasera gente, è da un po’ di tempo che latito e oggi torno con un articolo particolare. Ormai sono più di tre anni che ho pubblicato il primo romanzo del ciclo di storie epic fantasy auto-conclusive L’Era della Luna Rossa e mi sono fatto un bel bagaglio di esperienze sia nella promozione che nel contatto con i lettori. Spesso mi è capitato di spammare a più non posso nei millemila gruppi letterari su Facebook, su Goodreads, Twitter e adesso perfino Instagram con qualche successo (superati i 500 like alla pagina Facebook) e tante frustrazioni. Ho condiviso recensioni di blog letterari, video recensioni, discussioni e presentazioni dei miei libri; a volte alcuni estratti che hanno stimolato spunti di riflessione e hanno portato perfino a qualche collaborazione per migliorare il testo. Uno dei miei personaggi più misteriosi, Bjorn, è perfino diventato un meme ad opera della blogger Debora Parisi… oddio che risate, povero Bjorn eh eh eh. Quindi più passa il tempo più diventa difficile riuscire a farsi conoscere ed apprezzare da lettori che non ti conoscono per passaparola o per amicizia personale e lo spam selvaggio diventa controproducente. Allora mi sono chiesto: quando apro i social e vedo pubblicità su pubblicità che cosa mi stimola a cliccare su una certa pagina, a vedere cosa scrive un autore o il contenuto di un articolo? Trascurando argomenti sportivi e di interesse professionale devo ammettere che le pubblicità più apprezzate sono quelle divertenti, gli articoli di blogger invece sono quelli che potrebbero aiutarmi a crescere oppure libri che per un motivo o per un altro sono interessato a comprare… insomma confesso che su mille spam ne aprirò dieci. E allora perché dovrei aspettarmi di essere letto? Perché le persone che non mi conoscono dovrebbero cliccare su questo articolo, spulciare il blog o la pagina Facebook e addirittura comprare e leggere i miei libri? Se le recensioni di blog imparziali non sono sufficienti a conquistare la fiducia di una fetta essenziale di lettori cosa potrebbe esserlo?

Ho quindi pensato di condividere in questo articolo la prefazione a cura di Claudia Cintio, editor e primo lettore del romanzo Il Ritorno dei Berserker. Poi, magari, senza andare troppo nei dettagli, mi sono immedesimato nel lettore “normale” e perché no, condividerò qui anche l’indice dei due romanzi. Ogni capitolo è intitolato e senza spolverare troppo potrebbe stimolare l’interesse di qualche lettore! Che ne dite è stata una buona intuizione? Ai posteri l’ardua sentenza.

Prefazione a cura di Claudia Cintio

Le tradizioni dei generi letterari sono molto importanti, come le consuetudini sociali, ci hanno aiutato e ci aiutano a crescere. Preservare ciò che c’è di buono nelle tradizioni è molto importante ma portare, all’interno di qualcosa che si vede, si vive, si legge spesso, qualcosa di nuovo, fresco e moderno è altrettanto fondamentale.

Siamo “animali sociali”, definizione che a me piace molto, rubata per l’occasione a diversi filosofi degli ultimi duemila anni, e inquanto tali siamo portati a comunicare, a esprimerci in modo sempre attuale portando però un pò di quella tradizione insieme a noi; modifichiamo e apportiamo miglioramenti al nostro modo di esprimerci, sempre.

Pietro Ferruzzi è un esempio lampante di questo miglioramento, una persona che vuole comunicare in modo, straordinariamente attuale, concetti, emozioni e stati di aggregazione partendo dalla tradizione del genere “epic fantasy”.

Leggere Pietro Ferruzzi vuol dire non fermarsi all’apparenza del testo, non limitarsi a vedere ciò che è ovvio, ma interagire con un mondo di personaggi che hanno piccole cose da insegnare a tutti.

Buona lettura, di cuore.

Claudia Cintio

 

Il Sigillo di Aetherea è un po’ più corposo ma è stato fatto un grande lavoro di editing per risistemare il formato e renderlo più scorrevole

Il Ritorno dei Berserker scorre che è un piacere.

Cosa aggiungere? Spero di avervi messo una piccola pulce nell’orecchio e di aver toccato la curiosità anche in chi non mi conosce!

Annunci

Come nasce una cover da…

… un’ I.D.E.A. (scusate il gioco di parole ma non ho saputo resistere).

Benvenuti tra gli esordienti allo sbando! Spesso molti autori self chiedono dove trovare immagini senza copyright da utilizzare come cover per le loro opere, vi lascio la mia testimonianza su come nasce e si definisce una copertina. Perché utilizzare immagini già pronte quando esistono artisti eccezionali in grado di crearle e plasmarle assecondando l’autore in modo da trasmettere un messaggio o addirittura l’essenza stessa del libro? Pensateci, le vostre creature, come volete mandarle a giro?

Come forse saprete, Il Sigillo di Aetherea era stato pubblicato a maggio 2016 con la Editrice Campanila di Pisa e aveva una sua copertina molto simbolica con una quercia dipinta ad acquarello e sullo sfondo le due lune con il riflesso predominante della luna rossa. Con la nuova pubblicazione IDEA abbiamo cercato di sistemare il libro rendendolo più snello e scorrevole e correggendo alcune imprecisioni venute fuori dai commenti dei blogger e dei lettori più attenti (questo perché a noi importa del vostro parere). Avendo a disposizione degli illustratori eccezionali è stato deciso di creare anche una nuova cover capace di intrigare il lettore inviandogli un messaggio dinamico e non più statico in grado di far scattare il colpo di fulmine. Ed ecco il primo scoglio… simbolismo o azione o un misto? Come catturare in un’unica immagine qualcosa in grado di creare empatia con i lettori a prima vista, di stabilire una connessione tra il contenuto del romanzo e i desideri dell’appassionato di fantasy, anche quello più esigente?

Il libro me lo sono scritto e revisionato più e più volte e mi sono fatto avanti con la certezza di proporre l’intuizione giusta… inutile ammettere che delle quattro proposte, per quanto appetibili e condivisibili, alla fine ne è stata scelta una quinta. Già, perché cari amici, chi ha scritto il libro è stato capace di mettere nero su bianco una storia in grado di appassionare, ma la cover… quella nasce dalla mano, dal cuore e dal genio dell’illustratore ed è giusto che sia lui a plasmarla assecondando le proprie intuizioni. Ed ecco che Alessandro Grilla (Alexandart), già autore della cover di Il Ritorno dei Berserker, è partito da una maschera d’argento nel caos più assoluto.

585b0013-cd3c-47e6-ad2e-14760bb34340.JPG

Tutto ha avuto inizio da questi bozzetti: maschera  o albero, male o bene, male vs bene, cosa rappresenta davvero Il Sigillo di Aetherea?

Ci capite qualcosa? Beh, io no di certo. Però, grazie al brainstorming di Alessandro con tutto lo staff IDEA, è bastato seguire una piccola luce nell’oscurità per trovare il giusto sentiero. Alessandro ha lavorato e trovato il modo di rendere semplice ciò che semplice proprio non era, come ha fatto? Secondo me se lo sta chiedendo ancora anche lui ahahahahah… no via, diamo ad Alessandro ciò che è di Alessandart, quindi partendo dalla maschera come rappresentazione del “male” e di qualcosa da collegare immediatamente alla visione del “bene”. Nasce così l’albero di Aetherea e l’uomo dal mantello purpureo portatore della maschera d’argento.

490873bc-dfaf-4665-b4d5-18b3379381e5

Il nostro illustratore comincia a schiarirsi le idee: l’albero (il bene) contrapposto all’uomo misterioso portatore della maschera d’argento (il male)

2c721018-dac6-4021-ac82-e9885281fe12

L’uomo dal mantello purpureo prende forma e colore, l’albero viene definito acquistando di importanza

651418d7-475a-4999-b4d8-8d9da2cd0833

 

Rimane ancora qualche dubbio… meglio fare qualche prova per essere sicuri, sia mai che il malefico influsso della Luna Rossa o del rito dell’oracolo di Aetherea non venga considerato come merita!

Abbiamo votato e la scelta è stata unanime… Alessandro non ci provare, segui la tua prima intuizione è quella giusta.

Cosa abbiamo votato?

Non vi resta che continuare a leggere…

L’albero versione funghetto atomico è stato scartato e Alessandro si è potuto concentrare su un’unica idea. I passi successivi sono stati quelli di decidere il colore dell’albero (bianco o azzurro ghiaccio?) e la posizione dell’uomo mascherato (frontale? che si avvia fiero verso l’esterno? Rivolto verso ciò che simboleggia la Dea Aetherea?). Voi cosa avreste scelto?

 

La nostra cover sta prendendo forma, vorrei però puntare la vostra attenzione su un fattore che forse non avete considerato e in questo caso non posso non citare “Amici Miei” con: “Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione”.

d2fa4688-aa5e-41ff-9aac-b65a7e8fae51

 

Notato niente? Davvero?

 

Ve lo mostro meglio in questa immagine dove anche altri dettagli iniziano ad essere definiti.

 

Riuscite ad apprezzare le proiezioni del mantello dell’uomo rappresentante il male come vanno a sostituirsi alle ramificazioni dell’albero corrompendolo?

 

Non vi sembra una figata pazzesca?

 

No, non ditelo, lo è, punto!

Non rimane che immortalare il nostro artista all’opera mentre lavora alle rifiniture

IMG_0624.JPG

e montare il tutto per ottenere la copertina finale!

ed3a5a82-324b-4ffa-a1f8-13ecec3a520c

E il gioco è fatto, per tutto il resto c’è ALEXANDART

e se siete arrivati fino a qui:

LASCIATE UN LIKE ALLA PAGINA DELL’ILLUSTRATORE DELLE COVER DEI MIEI ROMANZI!!!

e un LIKE alla pagina autore non ce lo vogliamo lasciare? L’ERA DELLA LUNA ROSSA

Scrivendo si impara

IMG_0124

Sketch eseguito a ROMICS da Daniele, mi sembrava carino finire l’anno con un Drak’on 🙂

Buongiorno marmaglia! Oggi vi propongo un articolo auto-celebrativo… no dai scherzo, vorrei soltanto utilizzare questo spazio per fare un bilancio dell’anno appena trascorso e una serie di buoni propositi per l’anno nuovo. Questo 2017 è stato innovativo per molti aspetti:

  • Prima volta che presento il mio libro IL SIGILLO DI AETHEREA in una libreria insieme a Riccardo Capecchi. Era il 9 Febbraio ed è stato tutto ripreso, a questo LINK potete vedere il video.
  • Prima volta che ho rescisso un contratto con una casa editrice. Come ben sapete IL SIGILLO DI AETHEREA pubblicato da Campanila, prima edizione, non verrà più stampato una volta esaurite le scorte. Per chi volesse approfittarne prima che il libro venga ri-editato e pubblicato come seconda edizione con I.D.E.A. vi ricordo che ne ho ancora parecchie copie in super offerta che aspettano soltanto una nuova casa e avidi lettori. Contattatemi se siete interessati.
  • Prima volta che ho partecipato a una VIDEO-RECENSIONE grazie a Mariano Lodato, l’Ignaro Lettore. Libri Riflessi raccoglie i pensieri di tre blogger che hanno letto e recensito un libro, sotto l’astuta direzione dell’Ignaro Lettore e di Teresa Bonaccorsi. Libri recensiti finora: SEGUI LE MOSCHE (Barbara P. Baumgarten) LINK YOUTUBE e L’IMMAGINE DEL MIO SOGNO (Simona Trivisani) LINK YOUTUBE (ancora da inserire).
  • Prima volte che ho pubblicato un ebook in self-publishing su Amazon KPD. Infatti IL RITORNO DEI BERSERKER come ebook è attualmente disponibile a 2,99 euro o scaricabile gratuitamente con kindle Unlimited a questo LINK.
  • Prima volta che ho partecipato a un contest formato da gruppi di autori, blogger, illustratori, editori e book-trailer maker… sì parlo del 2500rockmore contest che ha portato alla creazione del racconto VAMPIRLA.
  • Prima volta che ho pubblicato con Immagina Di Essere Altro. IL RITORNO DEI BERSERKER cartaceo è infatti uscito a Ottobre 2017 ed è stato subito un grandissimo successo, grazie anche all’entusiasmo della bellissima nuova famiglia editoriale IDEA. Ecco qui il LINK di acquisto suggerito.
  • Prima volta che ho partecipato come autore a un evento fieristico come ROMICS a Ottobre 2017. Fantastica esperienza leggi  a questo LINK il resoconto completo.
  • Prima volta ho scritto un racconto, racconto selezionato dal Grimorio del Fantastico per il suo primo numero uscito esattamente il 22 Dicembre. Questa rivista dedicata a H.P. Lovecraft è scaricabile gratuitamente a questo LINK. Ringrazio Nico Menchini, Emanuela Navone, Tania Dejoannon e la bravissima illustratrice Marika Michelazzi, che hanno trasformato “L’infanzia Perduta” in un racconto completo e godibile anche esteticamente.
  • Per la prima volta ho presentato un autore esordiente, Luigi de Rosa e la sua Maledizione di Bes alla Libreria Salvemini di Firenze. A questo LINK potete vedere la registrazione della presentazione.
  • Prima volta che partecipo ad un’iniziativa benefica per l’associazione Auser. Grazie a Ema Angione per questa opportunità che ha ispirato il mio racconto fantasy a tema natalizio “Il sacco Magico e la scopa di Saggina” pubblicato nel libro “Ogni giorno è Natale” disponibile su Amazon a questo LINK. Perché non lo acquistate e donate un sorriso anche voi a questi bambini?
  • Ahhhhh e per non farsi mancare niente, la prima VIDEO RECENSIONE ad opera di Vittoria Agostinelli di IL RITORNO DEI BERSERKER, fresca fresca (23 Dicembre, oggi!). Potete vederla a questo LINK.

Buoni propositi per il futuro?

  1. Far uscire IL SIGILLO DI AETHEREA seconda edizione, pubblicato da IDEA
  2. Partecipare a Cartoomics (Milano) e altre fiere
  3. Scrivere altri due-tre racconti degni di pubblicazione
  4. Raggiungere 1000 LIKE nella pagina Facebook L’era della luna rossa
  5. Promuovere un GIVEAWAY
  6. Iniziare a scrivere il terzo e ultimo romanzo della trilogia L’Era della Luna Rossa.

A Natale puoi!

copia-di-foto-9

Un natale all’insegna dei libri

Buongiorno amici,

dopo un lungo silenzio dovuto a problemi di connessione non ancora risolti, ecco che da cellulare e allettato causa malanni stagionali, riesco a trovare il tempo per tediarvi. Questo articolo è un po’ una vetrina con un rapido riassuntivo di come stanno andando le cose. So che la trasparenza è sempre ben accetta quindi… Il titolo “A NATALE PUOI!” è fuorviante, perché un amante dei libri può sempre permettersi di acquistare o leggere un libro, quello che non può è usufruire delle offerte sotto l’albero!

Quest’anno ho partecipato con un racconto a tema natalizio “Il sacco magico e la scopa di ogni giorno è natalefrassino” alla pubblicazione del libro OGNI GIORNO E’ NATALE  il cui ricavato sarà devoluto all’Auser. Un progetto ideato dal gruppo Facebook “Cultura, Arte, Spettacolo, Gossip & Peperoncino” che mi ha subito ispirato un racconto, direi, particolare.

Ecco il link per l’acquisto (ebook e cartaceo) con la spiegazione dell’iniziativa e la lista degli autori che hanno contribuito. Aiutateci a donare un sorriso!

Vai sul link di Amazon

 

 

 

Il Sigillo di Aetherea, prima edizione! Sbrigatevi che tra un po’ questa prima edizione farà parte della storia.

alberoCome detto più volte a giugno 2017 si è risolta la situazione contrattuale con la Casa Editrice Campanila e le ultime copie disponibili sono nelle mie mani. Chiedete pure a me, tramite messaggio, commentando questo articolo o scrivendo alla pagina Facebook L’era della luna rossa per ottenere il libro. Visto che sono le ultime copie e siamo a Natale scrivete nel messaggio, OFFERTA SPECIALE e io saprò di dovervi fare un ulteriore sconto!

 

 

Ultimo articolo è un bel Berserker da tenere in casa come soprammobile eh eh eh.

25198843_10155790005357570_1983237088_oCome fate a resistere a questa fantastica composizione creata dalla vulcanica Claudia Cintio? Vi ricordo che fino al 20 Dicembre se seguite le istruzioni di Immagina di Essere Altro, potrete usufruire di fantastici gadget in regalo!

Contatta la pagina Facebook Immagina di Essere Altro

Beh che dire dai, mi si prospetta proprio un bel Natale tutto da Leggere!