Rossa la luna bel GameCom si spera

Ormai è trascorso un mese dal GAMECOM edizione 2018 organizzato a Pordenone e, prima di iniziare, vi ripropongo la post card con cui sono stati presentati i miei due romanzi. Quanto mi piace lo “Spettro” in copertina 🙂

45696693_774305096235086_6774265583119630336_n

Poi, lo ammetto, il titolo è un po’ pretenzioso ma non così lontano dalla realtà. Faccio un passo indietro e vi racconto un’altra bellissima esperienza con la mia casa editrice IDEA presente in tutte le sue sfaccettature: dallo staff tecnico (Claudia Cintio), agli altri bravissimi autori (Marko D’Abruzzi ed Eva d’Amico), all’illustratore autore delle stupende cover dei miei romanzi (Alessandro Grillea), al Beverendo il commerciale migliore di Roma (ma solo perché mancava Jasmine), ai nuovi autori che esordiranno nel 2019 e che sono passati a trovarci.

PHOTO-2018-12-15-11-58-58

La Fantasy Band IDEA presente al GAMECOM 2018

In realtà avevo detto NO, quest’anno non ce la faccio a venire, mi dispiace. Quindi ci ho ripensato e dal no sono passato al FORSE (uomo tutto di un pezzo vero? Sono Sagittario vorrà dire qualcosa). Effettivamente avevo un bel po’ di impegni a mia discolpa; il 17 e il 18 Novembre cadeva nel mezzo a una vacanza all’estero pianificata con la mia famiglia e a un corso professionale che si sarebbe tenuto soltanto un paio di giorni prima in Belgio. Però ecco, la decisione finale è arrivata all’ultimo momento quando, di getto, ho comprato i biglietti del treno per Mestre. Perché proprio Mestre? Va bene lo confesso, sapevo di  trovare un’accoglienza fantastica da parte degli zii di mia moglie e delle sue cugine. Un’accoglienza tale da giustificare l’andata/ritorno Mestre/Pordenone (io, pendolare da una vita, anche il weekend in fiera mi faccio 3 ore di treno anda e rianda… mannaggia). Chiaramente a fare le cose in fretta e in furia ho toppato gli orari del treno e vabbè dai, non di molto, però ho complicato un po’ gli orari ai miei ospiti (bravo fesso!).

Venerdì sera arrivo a Mestre e la zietta si conferma una cuoca fantastica; volete davvero sapere il menù? Sicuri? Ok iniziamo: antipasto misto con alici marinate fatte in casa (dal padre dello zietto), capesante gratinate, baccalà mantecato e schiette; Pasta col sugo di canone; Ganasce di coda di Rospo, orata sfilettata con contorno di pomodorini e radicchio trevigiano… Non vi posto le foto perché è ora di pranzo! Io ho l’acquolina al solo ricordo. Poi vi chiedete perché ci torno ogni anno, ma per il GAMECOM che domande fate eh eh eh.

Insomma amici, dopo questa cenetta leggera, la mattina dopo non faccio in tempo ad arrivare in fiera che già mi chiamano per dirmi di sbrigarmi (certo ora scendo dal treno e mi metto a spingerlo). Arrivo di corsa senza nemmeno passare dal via… ehm bagno e mi mettono la penna in mano per la prima dedica. Il momento viene immortalato senza ritegno! Siamo tutti e tre sul pezzo.

 

Quindi ricevo il mio regalino di Natale da parte di IDEA (che carini, grazie) e soprattutto la SORPRESA

IMG_3074

IL BANNER GIGANTE DI “IL SIGILLO DI AETHEREA”

Che dire, non ci si annoia in fiera e tra una promozione e una chiacchera la giornata trascorre ricca di emozioni. Persone attente e soprattutto lettori affezionati a IDEA che dopo aver accettato la nostra sfida di lettura sono tornati per scoprire i libri degli altri autori. Al GameCom abbiamo infatti portato anche 2 new entry, il nuovo romanzo di Marko (2045 lettere da un ) e di Eva (Caio da me ribattezzata Ciaone visto che non riesco a pronunciarlo). Non potete capire l’emozione di vedere tornare gente soltanto per dirti quanto ha apprezzato il tuo libro o per comprare il libro mancante, queste sì che sono soddisfazioni.

Rispetto alla scorsa edizione del GameCome c’erano meno cosplayer, o forse ero talmente occupato da non avere tempo di fermarli a farmi foto con loro e di questo mi dispiaccio, ci sarebbero state bene foto un po’ strambe in questo articolo. E infatti ve le posto, perché voi non avete IDEA di quanto ci divertiamo insieme!

 

Ad ogni modo non sono mancati i momenti di ilarità, le battute e le risate. Molti nuovi lettori hanno accettato la sfida IDEA e spero vivamente di rivederli il prossimo anno o di ricevere il loro feedback. Anche tanti ragazzini innamorati della lettura, a loro le dediche più ispirate!

Mi sono già dilungato abbastanza, vi lascio con la foto della cena di sabato, sempre a Mestre, le MOECHE… una delizia per il palato e un’altra notte leggera per me!

IMG_0230

A presto, ci vediamo alla prossima fiera, mi troverete al Firenze Comics per l’evento del 19 e 20 Gennaio 2019, lo staff e stand IDEA vi aspetta.

Annunci

Firenze Comics 20-21 Gennaio 2018

20452037_502996403378382_539933949448451831_oIniziamo col dire che ho scoperto dell’esistenza di questo evento soltanto 5 giorni prima grazie a un post pubblicato su Facebook da un altro autore, quindi in maniera del tutto fortuita. Nonostante questo non mi sono fatto abbattere e ci ho provato. L’organizzazione ha risposto subito e sono stati molto gentili e disponibili, non ci potevo credere, per la prima volta avevo un banco autore. In trepidante attesa di partecipare ho contattato un altro giovanissimo autore fiorentino Luigi de Rosa per affiancarmi in questa avventura in quanto io avrei potuto presenziare soltanto il sabato.

drugs_flu_treatment

Ok, risolti i problemi logistici e messa al corrente la moglie di aver sposato un nerd di prima categoria ho iniziato a pianificare il tutto… fino al sopraggiungere dell’influenza.

Da buon toscano ho recitato il rosario di parolacce ed espressioni tipicamente gioviali delle mie parti fino a reprimere la febbre che mi ha pure chiesto scusa quando se ne è andata. Fiuuuuuu, pericolo scampato.

Il sabato mattina mi presento puntuale alle 9:00 e dopo qualche peripezia arriva un tavolino che basta per uno ma ci stringiamo in due.

26910404_576819419329413_5632178423475511619_o.jpg

Foto scaricata dalla Pagina Facebook di Firenze Comics

Tempo di sistemare i libri e di fare amicizia con gli altri standisti e finalmente qualche visitatore comincia timidamente a farsi avanti. Purtroppo lo spazio autori era al primo piano separato dagli stand commerciale al pian terreno, il lato positivo era che almeno potevamo parlare tranquillamente visto che giù c’era musica alta e concerti o eventi che impedivano la comunicazione. Sulla pagina Facebook potete vedere tutte le immagini di Firenze Comics e soprattutto la quantità di Cosplayer e bodypainting di altissimo livello presenti (alcuni esempi raccolti dalle foto pubblicate sulla pagina Facebook di Firenze Comics).

 

La mattina trascorre lenta e senza particolari emozioni, tranne un signore (molto giovane dentro e parecchio poco fuori) che, parlando della ragazza drago della Troisi, al mio commento che era per ragazzini, obietta “perché non lo siamo ragazzini?”

La mia risposta? “Il CONTO”

Insomma il giovane anziano si prende tutti i libri fantasy della fiera compreso i miei berserker ma lasciando lì solo il povero sigillo di Aetherea perché troppo voluminoso (Ahhhh il peso della cultura)! IL CONTO (di nuovo grazie, pago doppio). Bene ma non benissimo.

77c32369-8a82-4708-924f-a4f45a1d8aa3.JPGQuindi l’intermezzo più bello! La sorpresa di mia moglie che non potendo resistere lontana da me per più di due ore ha deciso di farmi un’improvvisata con i bimbi (no tranquilli, non è che non si fidava di me, diciamo che i bimbi non si stavano comportando propriamente bene e quindi per evitare il defenestramento…). Ed ecco il volto sorridente del mio folletto (avete capito adesso a chi è ispirato il personaggio di Puck???)

La giornata si trascina fino alla sua conclusione e me ne torno a casa felice come un bambino grazie al bozzetto improvvisato a pennarello dal talentuoso Daniele Procacci e all’acquisto del primo libro di Stoneland di Roberto Saguatti.

 

La domenica mi porta lontano, a Roma, per impegni pregressi, ma alle 18:30 torno giusto in tempo per godermi gli ultimi bellissimi Cosplayer, salutare la curva e ringraziare l’organizzazione. Grazie per questa bella avventura e spero proprio di tornare il prossimo anno.

IMG_0599